athenabeat COM

Noi siamo un gruppo di amici che si sono posti una finalità di servizio mediatico; ci consideriamo un soggetto di comunicazione , informazione e cultura di interesse pubblico, scegliendo esplicitamente di interpretare  gli interessi di quanti e sono in tanti, sono costretti a subire i meccanismi dei processi informativi e non hanno strumenti ne’ per incidervi ne’ per tutelarsene.

Il nostro è un progetto internazionale coraggioso ed impegnativo,  che assume particolare rilievo in presenza delle concentrazioni editoriali, perseguite da forze politiche ed economiche le quali  accentuano quei meccanismi che riducono la pluralita’ delle voci, mortificano la liberta’ di informare e comunicare,  contribuendo  a determinare la subordinazione sociale di larghi strati della popolazione spegnendo  dissenso e dialettica e producendo conformismo.

Radio  AthenaBeat  intende operare in controtendenza,  privilegiando la lettura critica della realtà, senza pregiudizi né remore,   con l’intento di scoprire, verificare, sollecitare,  portando  a luce  che non appare, rifuggendo da mode e conformismi,  eleggendo come valore ogni spunto di trasformazione che si ispiri ai criteri dei diritti personali e collettivi, valorizzando la creatività inespressa. Ciò comporta tra l’altro: la promozione di sempre nuove fonti (specie quando il sistema della informazione internazionale tende a restringerne il numero); un metodo di lavoro fondato sulla ricerca e sulla verifica competente; la partecipazione attiva del pubblico e la cooperazione con chiunque persegua questi stessi fini. Il proposito è quello di produrre una comunicazione non mercificata, tempestiva, ma non compromessa in una scansione di tempi che snaturi la realtà, una comunicazione che sia anche strumento per la comprensione, la memoria, l’agire quotidiano.

Lo staff di Radio Athena Beat  intende  porsi  come  una “ pattuglia di protagonisti della comunicazione” che  vuol essere in sintonia con gli elementi progressivi di trasformazione, fornendo, non solo al pubblico ma anche a tutti coloro che lavorano per l’informazione, uno strumento attivo nel quale e con il quale intervenire.

 

COSA VOGLIAMO REALIZZARE:

Vogliamo   perseguire  finalità culturali, aggregative, espressive, ricreative, informative, formative e di intrattenimento  atttraverso  le seguenti attività, che vengono elencate a titolo meramente esemplificativo: attività radiofonica sul web e sul territorio italiano ed Estero; organizzazione, partecipazione e diffusione di eventi; diffusione di notizie relative al territorio regionale nazionale e Internazionale; formazione all’interno del gruppo dell’associazione; promozione degli artisti emergenti; Gradualmente intendiamo realizzare e   e promuovere forme innovative di produzione e divulgazione di contenuti culturali e scientifici con gli obiettivi di favorire l’acculturazione, l’educazione, l’istruzione, l’intrattenimento, il potenziamento del plurilinguismo, l’integrazione multiculturale e linguistica, l’abbattimento delle barriere all’intelligibilità e accessibilità dei contenuti, l’inclusione sociale, e, in generale, il miglioramento della qualità di vita a favore di persone svantaggiate, in particolare minori.  Si tratta di progetti efficaci e innovativi che prendono spunto dalla creazione e gestione di una web radio per approdare ad una  divulgazione culturale, musicale e scientifica, di qualità, alla  realizzazione di laboratori educativi, formazione, erogazione di servizi e acquisti di strumentazione anche accessori a tali progetti, progetti di promozione della cultura e dell’arte nei limiti consentiti dalla  normativa vigente.

 

COSA INTENDIAMO A LUNGO TERMINE DIVENTARE:

Intendiamo di occuparci di sperimentazione e partecipazione a programmi di ricerca scientifica, con particolare attenzione alla ricerca nel campo della comunicazione, dell’educazione, della didattica, dell’intrattenimento, dei linguaggi verbali e non verbali (quali ad esempio la lingua dei segni e dei simboli) inclusi i linguaggi musicali e la musicoterapia, della comunicazione aumentativa e alternativa, degli strumenti di comunicazione, degli strumenti compensativi, delle nuove tecnologie digitali per le persone svantaggiate; iniziative di valorizzazione, divulgazione, aggiornamento, e disseminazione dei risultati della ricerca anche in Italia.

Per il perseguimento  delle sopracitate finalità,  la Radio potrà, inoltre aderire anche ad altri organismi Italiani di cui condivide finalità e metodi, collaborare con enti pubblici e privati al fine del conseguimento delle finalità statutarie, promuovere iniziative per raccolte occasionali di fondi al fine di reperire risorse finanziarie finalizzate solo ed esclusivamente al raggiungimento dell’oggetto sociale; effettuare attività commerciali e produttive, accessorie e strumentali ai fini istituzionali

A conclusione, intendiamo sottolineare un principio portante che lega tutti noi ad un patto d’onore: In nessun caso  saremo   portavoce o megafono di chicchessi; il  nostro  impegno sarà quello di esprimere la pluralità del reale e restituire la voce a coloro che ne sono stati privati o trovino ostacoli al loro desiderio d’esprimersi!

Radio Athenabeat fonda i presupposti della propria indipendenza oltre che nella propria storia, nella propria autonomia finanziaria, nella criticita’, nella ricerca, nella scelta di guardare alla trasformazione e in quella di schierarsi comunque a fianco di coloro i cui diritti sono conculcati, consapevole che essa si realizza anche in un concorso di intenti con soggetti politici e sindacali ma da essi non dipende. Con la convinzione che non vi siano modelli a cui rifarsi, ma vi sia una grande necessita’ di dire, comunicare, intervenire attivamente nella comunicazione collettiva, conoscere i fatti e le possibili relazioni fra di essi, come contributo ad un “cercare senso” nell’esistente e nel possibile.

ROCCHINO FRANCHELLI