TRA I LINGUAGGI DELL’ARTE SERRACAPRIOLA PROMUOVE IL SUO TERRITORIO

Raccontare un paese mai visitato attraverso la chiave lirica di autori provenienti da varie parti d’Italia, che peraltro hanno tratto ispirazione alla scrittura dalla sola documentazione fotografica, è il format culturale innovativo adottato dal Comune di Serracapriola, un grazioso paese del Parco Nazionale del Gargano, in provincia di Foggia, che vuole fare della poesia uno “strumento” di conoscenza e promozione turistica.

La cittadina ospiterà per un evento artistico-letterario il Comitato Insieme per l’arte, un movimento di respiro nazionale costituito da volontari della cultura, che si concerteranno con artisti locali per una rappresentazione dal titolo “Una poesia per l’Arte”, dove per arte si intende tutto: non solo valenze artistiche, ma anche paesaggio, tradizioni, enogastronomia, cultura. Il progetto nasce da un’idea che vede impegnati i promoter del comitato attraverso uno studio, durato circa un anno, concentrato nella raccolta di materiale fotografico e note storiche inerenti il territorio, per poi divulgare il tutto attraverso mezzi virtuali a scrittori e poeti italiani, alcuni dei quali di chiara fama, per la realizzazione di un puzzle che completerà il quadro di quello che è per loro un paese mai visto ma capace di far innamorare attraverso le sue bellezze, sino a trasformarsi in “musa ispiratrice”.

Lo straordinario risultato è un’antologia poetica dall’omonimo titolo “Un paese mai visto”, un viaggio all’interno di esso, fra i posti più cari, affinché possano rimanere impressi nella mente, dove immagini e versi arrivano sapientemente a dar voce ad ogni singolo mattone, restituendo vitalità a preziosi pezzi di storia e di sentimenti. Un gruppo di artisti che donando una piccola parte di sé attraverso la loro creatività, sono riusciti a dare visibilità alla bellezza artistica di opere e luoghi che da tempo chiedevano di essere ascoltati. Un abbraccio di suggestione per donare icastiche emozioni e al contempo scuotere le coscienze.

L’appuntamento è fissato a venerdì 11 agosto 2017 alle ore 21.00 a Serracapriola, in largo Vittorio Emanuele, davanti al meraviglioso Castello medioevale per un suggestivo reading poetico dal titolo “Una poesia per l’Arte”. La serata, presentata dalla giornalista Tiziana Primozich e dalla fotomodella pugliese Luna Filippetti, si caratterizzerà per la lettura di liriche dedicate a Serracapriola e tratte dall’antologia curata della dott.ssa Maria Pompea Carrabba e della dott.ssa Ella Clafiria Grimaldi, entrambe medico con la passione per la poesia. La manifestazione, organizzata dall’Assessorato al Turismo, Comune di Serracapriola, locale Proloco e Comitato ha ottenuto il patrocinio morale del MIBACT, della Regione Puglia e della Provincia di Foggia. Partnership Radio Athenabeat Production, che realizzerà uno short movie a tema e il “Meglio della Puglia” Associazione di promozione del territorio dell’alto Tavoliere. Il Comitato Culturale “Insieme per l’Arte”, in cinque anni di attività, ha fortemente creduto nella valorizzazione del territorio attraverso l’afflato della poesia e il valore dell’arte, facendone un caposaldo della sua attività di ricerca e promozione.

L’atteso evento vedrà la partecipazione di autori provenienti da tutta Italia e personaggi dello spettacolo e della musica, come il soprano Gina Palmieri, il Maestro Pietro D’Amicis, la prof.ssa Antonella D’Amicis e la flautista Maria Chiara Orlando.
Hanno fattivamente collaborato alla realizzazione del progetto eccellenti autori di fama nazionale, quali l’attrice Beatrice Luzzi, la giornalista Daniela Cecchini, il critico letterario Sonia Giovannetti , Rosanna Affronte, Fabia Baldi , Annabella Ciardiello , Corinna Corneli, Lilly De Siati, Anna Ursula Giuliani, Michele Carmine Giuliano, Maria paola Leonadi, Adele Libero, Antonio Bellino, Donatella Mandunzio , Laura Pingiori, Michele Mandunzio, Lorenzo Pais, Simonetta Paroletti, Salvatore Pasquale, Carmelo Trianni, Felice Zinno . Progetto grafico Antonio Specchiulli. Youcanprint self publishing.
Le liriche saranno intervallate da perfomance musicali e teatrali, con la recitazione delle attrici Annamaria Giannini e Laura Balice. Le immagini utilizzate e proposte con la finalità di raccontare un territorio e mettere a fuoco la sua identità culturale e autenticità, sono le istantanee artistiche realizzate con maestria dal fotografo pugliese Pasquale Volgarino.

Un paese mai visto, è anche quel paese che spesso resta sconosciuto o sfugge agli occhi dei suoi abitanti, poiché distratti o forse troppo abituati alle bellezze del territorio in cui vivono. Luoghi spesso poco conosciuti o frequentati persino da chi vi è nato.
La poesia come strumento per porre l’accento e valorizzare luoghi paesani e rurali, che caratterizzano una parte del nostro Paese, per dare alle comunità che ancora vivono nei borghi consapevolezza d’identità e fierezza e spronarli a quella rigogliosa voglia di essere e di sentirsi maggiormente partecipi nel loro paese; essere propositivi, tanto da mettere in campo iniziative concrete e sistematiche per custodire, preservare e migliorare il loro/nostro patrimonio artistico e culturale. Questa è la cultura che vince, questa è l’emozione, la più virtuosa, di persone convinte che uniti si possa andare avanti e crescere, per raccogliere infine buoni risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *